<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=3116372081939734&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

4wardPRO Blog

Managed services & security: i 5 vantaggi di affidarsi a un provider

By 4wardPRO 28 luglio, 2022

#ManagedServices        #impresoftgroupnews

 

La trasformazione digitale ha fornito opportunità importanti alle aziende, soprattutto in termini di agilità, scalabilità e contenimento dei costi. Tuttavia, applicare le best practice per la digital transformation in ogni specifico settore del comparto IT può essere complesso, sia in termini organizzativi, sia relativamente ai costi operativi. Per questo, molte organizzazioni scelgono di affidarsi a fornitori di Managed services & security, che si fanno carico della gestione di uno o più comparti per conto dell’azienda.  

 

Managed services & security, una scelta pratica ed efficace 

Il numero di aziende che decidono di affidarsi ai servizi gestiti è sempre più elevato: secondo un’indagine di Statista, si prevede che il comparto arriverà a valere 274,2 miliardi di dollari entro il 2026, con una base di partenza altrettanto elevata – circa 152 miliardi nel 2020. Un incremento che colpisce soprattutto nel campo della sicurezza, dove il giro d’affari passerà dai 27,7 miliardi del 2020 a 64,73 nel 2026. 

 

Managed services & security: perché scegliere l’outsourcing 

Se si volesse trovare un tema portante per il successo dei servizi gestiti, si potrebbe guardare anche fuori dal mondo digitale: in termini assoluti, ogni volta che un’azienda ha necessità di competenze specifiche al di fuori dal proprio core business, l’outsourcing è la scelta più vantaggiosa. Nel campo IT vale lo stesso principio: affidando la gestione a un servizio di Managed services & security, l’organizzazione può concentrarsi sui risultati strategici e sulle attività ordinarie. Tra i benefici che l’”as a Service” offre alle imprese, 5 sono quelli considerati irrinunciabili. 

 

1. Monitoraggio e controllo 24/7 

Uno dei principali vantaggi dei servizi e della sicurezza gestita consiste nella garanzia di controllo: normalmente un provider assicura il monitoraggio degli asset  24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questo è possibile grazie all’ottimizzazione delle risorse secondo una logica di scala. Difatti, se un’azienda deve supervisionare una sola infrastruttura, i costi da gestire sono elevati, anche in termini di risorse umane. Ricorrere a un provider, invece, è più conveniente: accentra su di sé il controllo e la gestione di più infrastrutture ed è in grado di distribuire il costo e fornire il servizio attraverso un canone più sostenibile.  

 

2. Maggiore focus sulla governance 

Quando la gestione dei servizi e della sicurezza è interna, c’è il rischio concreto che il focus delle attività si sposti dal progetto e dalla visione agli aspetti tecnici e al micro-management delle attività ordinarie. In altre parole: spesso i reparti IT sono così impegnati nelle attività di manutenzione e gestione ordinaria da non riuscire a portare a termine attività strategiche ad alto valore aggiunto. Per questo, scegliendo un servizio di Managed services & security, è possibile ottenere un notevole risparmio in termini di tempo e risorse: il reparto IT può concentrarsi maggiormente sulla progettualità, lasciando che il provider si occupi in modo più efficiente della gestione ordinaria dei servizi. 

 

3. Un solo centro di controllo 

Oggi, qualsiasi provider di servizi e sicurezza gestita mette a disposizione strumenti di monitoraggio, controllo e gestione che permettono di aggregare in una sola dashboard tutti i comparti. Anche questo, rispetto ai dati raccolti con servizi tradizionali, costituisce un beneficio importante: risorse e tempo dedicati a questo tipo di attività vengono davvero ottimizzati. Gli operatori potranno, da un solo punto di accesso, visualizzare eventuali warning e notifiche, gestire il perimetro, gli endpoint e, in generale, effettuare tutte le operazioni necessarie per il corretto funzionamento.  

 

4. Maggiori competenze in campo 

Le skill necessarie per una gestione efficace dei servizi e della sicurezza risultano sempre più verticali. In molti casi, si tratta di competenze così specifiche che reperirle sul mercato diventa complicato, anche quando il budget non è un problema. D’altro canto, spesso, le esigenze IT all’interno di un’azienda richiedono competenze orizzontali. Per questo, i provider di Managed services & security possono offrire professionalità ad alta specializzazione, facendo intervenire di volta in volta sul progetto quelle più adeguate alla circostanza. 

 

5. Best practice e rispetto della compliance 

Anche in presenza di contesti normativi specifici, un provider di servizi gestiti può normalmente supportare e indirizzare l’azienda nel modo più corretto ed efficace, facendosi forte dei propri casi studio e dell’esperienza maturata sul campo. Al contrario, le singole aziende si troverebbero in condizione di dover effettuare ricerche autonome e indipendenti per soddisfare i requisiti, con una notevole perdita di tempo e denaro. 

New call-to-action