Learning Organization, HR e apprendimento organizzativo
Learning Organization, HR e apprendimento organizzativo

Learning Organization, HR e apprendimento organizzativo

Autore: 4wardPRO

Learning Organization: Significato e Definizione

“Learning Organization” è un concept innovativo sviluppato all’inizio degli anni ’90. Uno dei padri fondatori di questo concetto, il Prof. David Garvin dell’Università di Harvard, la definì come “un'organizzazione capace di creare, acquisire e trasferire conoscenza, e di modificare il proprio comportamento per riflettere nuove conoscenze e intuizioni”. Nonostante le apparenze, dunque, Learning Organization non è (solo) l’azienda impegnata in continui cicli di formazione per i propri dipendenti, bensì l’azienda “che impara”.

 

Learning Organization e apprendimento organizzativo 

La Learning Organization si basa sul concetto di apprendimento organizzativo. Se l’apprendimento individuale è l’acquisizione di conoscenza che rimane nel dominio della singola persona, quello organizzativo implica una formazione collettiva che va a modificare le cosiddette mappe cognitive dell’intera organizzazione 

In altri termini, le capacità e l’esperienza del singolo e del team – opportunamente condivise a tutti i livelli aziendali – diventano conoscenza dell’intera organizzazione e sono in grado di migliorarne il comportamento interno ed esterno, nonché le sue performance sul mercato.

Come facilmente intuibile, la visione della Learning Organization si scontra con un diffuso approccio individualistico, in cui la conoscenza rimane confinata in silos, le persone faticano a crescere, le informazioni non circolano come dovrebbero e il turnover crea veri e propri danni poiché priva le aziende di capacità critiche.  

 

Perché è importante essere una Learning Organization 

Dalla capacità di problem solving alla sperimentazione di nuovi approcci organizzativi, dal valore chiave dell’esperienza per apprendere meglio alla condivisione della conoscenza all’interno dell’azienda: secondo Garvin, questi sono gli elementi chiave di una Learning Organization che funziona e oggi è imprescindibile esserlo.

Difatti, i mercati modificano le proprie dinamiche con rapidità sorprendente, cambiano i modelli di lavoro, le esigenze e i comportamenti di acquisto, nonché i modelli produttivo/logistici. Tutto muta con una velocità mai vista prima e solo le organizzazioni che hanno nel DNA la capacità di intercettare il continuo cambiamento, di comprenderlo e di adeguarsi diventano resilienti e saranno in grado di prosperare.  

 

Come plasmare una Learning Organization: il ruolo dell’HR 

Nel percorso verso la Learning Organization, l’HR ha la responsabilità di trasformare l’azienda in un’organizzazione che apprende, sviluppa, promuove e condivide conoscenza a tutti i livelli.

Tra le skill definite da Garvin, apprendimento e condivisione sono le parole chiave: la conoscenza è basilare e la si apprende dall’esperienza e da attività ad hoc, mentre una condivisione in grado di plasmare il DNA dell’azienda è un obiettivo più complesso poiché, in molti casi, presuppone una trasformazione profonda.

In questo percorso, l’HR si dovrebbe ispirare a due concetti cardine: introdurre un approccio aziendale employee centric e, soprattutto, passare da una struttura gerarchica tradizionale (verticale) a un modello orizzontale, fondato sulla collaborazione e la condivisione tra team.

Di concerto con la leadership aziendale, l’HR dovrebbe immaginare un modello organizzativo fondato su network di team in continua sinergia, di modo tale che l’acquisizione e la condivisione della conoscenza diventino caratteristiche naturali della cultura dell’azienda.

La Learning Organization investe molto nel digitale: è fondamentale introdurre soluzioni tecnologiche sempre più innovative e, soprattutto, occorre stimolarne un uso intenso e creativo al fine di risolvere problemi esistenti, creare efficienza e, tutt’altro che secondario, individuare nuove opportunità di business per l’azienda.

Infine, ma non per importanza, la formazione deve essere continua e costante: le persone devono essere sempre aggiornate sulle ultime novità e sui trend più innovativi. 

 

L’iter di trasformazione e il ruolo di 4wardPRO 

Con attività di consulenza e servizi dedicati, 4wardPRO può affiancare le imprese nell’intero iter evolutivo, a partire da elementi strutturali come la formazione – essenziale per supportare i lavoratori nell’acquisizione di nuove competenze e per rendere i team sempre al passo con i tempi e capaci di anticipare le tendenze di mercato.

In questo percorso, risulta fondamentale il tema dell’Adoption delle nuove tecnologie, che non si esaurisce nell’adozione (letterale) delle stesse, ma si propone di stimolare le persone a sfruttarne al massimo le potenzialità. Anche in questo caso, 4wardPRO interviene con soluzioni e corsi di formazione finalizzati a rendere le tecnologie uno strumento di crescita per l’impresa.

Il tutto rientra nel grande tema del Change Management. L’azienda che vuole diventare una Learning Organization, infatti, deve operare una trasformazione profonda che coinvolge persone, tecnologie, processi e strategie. Affidandosi alla sua esperienza, partnership strategiche e a framework di riconosciuta efficacia, 4wardPRO può accompagnare le aziende nel raggiungimento del proprio obiettivo, andando ad agire con attività mirate e monitorando costantemente l’andamento del processo.

Sommando tutti gli ambiti e l’estensione della propria offerta, 4wardPRO diviene un vero e proprio partner strategico con cui le imprese possono costruire il proprio futuro. 

Fonti:

4wardPRO